Viaggio a Milano, Pinacoteca del Castello Sforzesco

Il Castello Sforzesco è una di quelle tappe che non possono mancare, durante un viaggio a Milano. Oltre la bellezza architettonica e la ricchezza delle testimonianze storiche che il castello porta con sé, le sue sale sono anche sede di alcuni musei e della Pinacoteca.

Assieme alla Pinacoteca di Brera, la Pinacoteca del Castello Sforzesco rappresenta l’attrazione principale per tutti gli amanti dei capolavori di artisti del calibro del Mantegna, del Canaletto o Antonello da Messina. Per citare solo due degli artisti le cui opere vanno ad arricchire la collezione di 230 capolavori esposti sui muri delle sale al primo piano della Corte Ducale e della Torre Falconiera del Castello Sforzesco.

Le opere sono esposte con sequenza cronologica dalla metà del XV secolo, fino al Settecento. La maggiore attrazione della Pinacoteca del Castello Sforzesco e una delle principali attrazioni di tutta Milano è la sala XXIII, nella quale sono esposte le opere che risulteranno di particolare interesse agli esperti d’arte che ai profani. Lì si potranno ammirare i capolavori universalmente noti, come: la Madonna in gloria del Mantegna, la madonna con il bambino del Bellini, il San Benedetto di Antonello da Messina e la Madonna dell’umiltà di Filippo Lippi.

Se state organizzando il vostro viaggio a Milano per visitare la Pinacoteca del Castello Sforzesco, valutate le migliori offerte voli di Air Italy .

 

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/felix2510/