Matisse a Torino: Palazzo Chiablese brilla di gioia

La mostra di Matisse a Torino ripercorre il cammino artistico del massimo esponente del Fauvismo: dal 12 dicembre 2015 al 19 maggio 2016 presso Palazzo Chiablese sarà possibile ammirare 50 opere dell’artista francese, ma non solo. Ad incorniciare il lavoro del pittore ci saranno anche quadri di Picasso, Braque, Renoir, Modigliani e Derain, meritevoli di attenzione e curiosità. Con Air Italy, tante vantaggiose offerte per partire subito.

Le opere sono di grande vitalità e forte espressività artistica: note di tonalità vivaci che parlano all’osservatore e sono in grado di coinvolgerlo nel mondo emozionale di Matisse e nel suo percorso, che si snoda dalla fine dell’800 sino agli anni 60 del ‘900.

L’esposizione attraversa tutte le fasi della sperimentazione artistica del pittore e si modula grazie alle interazioni con le diverse correnti espressive e personalità di quel tempo: non è una casualità la presenza di nomi di grande risonanza. In questo modo sarà possibile analizzare e ammirare lo stile di Matisse in relazione al cubismo o al misterioso e lineare stile di Modigliani, cogliendo le relazioni, i conflitti, i confronti dell’artista.

Matisse è espressione della corrente del Fauvismo, affiorata in Francia nei primi anni del XX secolo e che ha come obiettivo riportare sulla tela la naturalezze, le emozioni, l’impeto quasi selvaggio della natura umana, attraverso un utilizzo deciso e libero del colore.

Oltre ad un impatto forte con la tela dovuto alla scelta di tonalità forti e brillanti, la mostra di Matisse a Torino raccoglie una produzione artistica che si pone in contrapposizione con l’arte del suo tempo, proponendo l’utilizzo della bidimensionalità.

Passeggiando tra i corridoi di Palazzo Chiablese respirerete l’intenzione del pittore di colorare le proprie opere di sentimenti positivi, di goia e spontaneità.

La mostra di Matisse a Torino è aperta tutti i giorni, dal lunedì al venerdì: per maggiori informazioni sugli orari, visitate il sito ufficiale.

Non perdete le altre bellezze storiche delle città, per un viaggio indimenticabile. Non vi resta che partire!