Itinerari per il Giubileo 2015: visita alle basiliche papali e altre chiese

In occasione del Giubileo 2015, centinaia di migliaia di turisti da tutto il mondo si riverseranno sulle strade di Roma per visitare, per la prima volta o di nuovo, le bellezze della Città Eterna. E quale migliore occasione del Giubileo 2015 per seguire un itinerario di scoperta delle basiliche papali romane?

Il percorso è lungo qualche chilometro e che richiederà almeno una giornata. In compenso, però, si visiteranno alcune delle chiese più belle in tutta Roma, per una full immersion nell’arte e nella spiritualità cristiana.

Il punto di partenza di questo itinerario è la stazione Termini, raggiungibile in metro (sia linea A che B). Una volta usciti dalla stazione, dirigetevi verso Piazza della Repubblica (una sola fermata della metropolitana, è ovviamente consigliato andare a piedi): vi troverete davanti la magnifica Basilica di Santa Maria degli Angeli. Questa fu costruita, per volere di Papa Pio IV, sulla base di un progetto di Michelangelo e poggia le sue fondamenta sulle rovine delle Terme di Diocleziano, terme di cui conserva parzialmente le pareti esterne. Particolare da vedere all’interno è l’opera di Igor Mitoraj: la porta in bronzo che raffigura gli angeli.

Una volta terminata la visita, l’itinerario per il Giubileo 2015 sulle chiese e basiliche papali prosegue verso la chiesa di San Paolo dentro le Mura, sita su via Nazionale, a pochi metri di distanza da piazza della Repubblica: fu costruita nel 1873 e fu anche la prima chiesa non cattolica ad essere costruita all’interno delle mura di Roma.

Si continua in direzione della chiesa di Santa Pudenziana, la prima chiesa parigina a Roma: per arrivare, proseguite su via Nazionale e girate a sinistra su via Napoli, alla fine della strada a destra e a sinistra su via Agostino Depretis. Proseguendo verso piazza dell’Esquilino e continuando in via Liberiana, vi troverete a destra la meravigliosa Basilica di Santa Maria Maggiore, una delle quattro basiliche papali. Vanta il campanile più alto di Roma (75 metri) e si estende per circa 86 metri. All’interno potrete ammirare bellissimi mosaici e opere d’arte, come la raffigurazione dell’Incoronazione di Maria del Torriti, la Cappella Sistina o del Santissimo Sacramento di Domenico Fontana, dove si trovano le tombe di Sisto V e di Gian Lorenzo Bernini, la Cappella Paolina o Borghese di Flaminio Ponzio e la Cappella Sforza, di Giacomo della Porta.

L’itinerario prosegue in via Merulana. Percorrendola sino alla fine, si arriva alla Basilica di Sant’Antonio in Laterano, che conserva all’interno gli affreschi e le opere d’arte attribuite ai francescani. Uscendo dalla basilica e proseguendo poco più avanti ci si ritrova davanti la basilica papale di San Giovanni in Laterano: si tratta di una delle chiese più antiche di Roma e fu costruita tra il 311 e il 314 d.C. sulle proprietà che l’imperatore Costantino donò al Papa, gesto che segnò l’inizio del potere temporale della Chiesa.

Le ultime due tappe dell’itinerario alla scoperta delle basiliche papali romane sono la Basilica di Santo Stefano Rotondo e la chiesa di Santa Marina in Domnica. La prima si può raggiungere percorrendo via di Santo Stefano Rotondo e la sua facciata si apre su un giardino circondato da mura romane: all’interno si possono ammirare dipinti e varie opere di grandi artisti del passato come Pomarancio e Antonio Tempesta. La chiesa di Santa Marina in Domnica, a cui si arriva camminando su via della Navicella, fu ordinata da Papa Leone X e al suoi interno si possono ammirare splendidi mosaici.

Questo itinerario è, come detto prima, l’ideale da seguire specialmente in occasione del Giubileo 2015. Un itinerario speciale in occasione dell’anno della Misericordia che parte da qui: prenotando il vostro biglietto aereo per Roma con Air Italy a prezzi vantaggiosi.

 

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/stuckincustoms