Festa di Santa Rosalia: il trionfo del folclore a Palermo

Nel mese di luglio migliaia tra fedeli e turisti partecipano alla festa di Santa Rosalia nelle strade di Palermo. L’evento ricorda la liberazione della città dalla peste del 1624 e rappresenta un tributo alla Santa, patrona del capoluogo siciliano.

La tradizione popolare vuole che la festa duri per alcuni giorni, ma il culmine della manifestazione si ha nella notte tra il 14 e 15 luglio, durante la quale si svolge la lunga marcia del carro lungo corso Vittorio Emanuele.

Il carro è il cuore della festa: trainato da buoi e attualmente con la forma di una barca da pescatore, diventa il palcoscenico della tradizione e del folklore. Su di esso infatti trova posto la statua di Santa Rosalia che avanza trionfante in questa festa itinerante di Palermo, tra le musiche e i canti di rito. Al termine della sfilata, la celebrazione si chiude con l’immancabile spettacolo pirotecnico.

La mattina del 15 luglio dopo i festeggiamenti, iniziano i ringraziamenti: le reliquie di santa Rosalia vengono infatti portate in processione per le vie della città, accompagnate da canti di devozione che vengono intonati in rima.

Durante la festa di Santa Rosalia, per le strade di Palermo è possibile gustare i sapori dell’antica tradizione culinaria siciliana, con pietanze quali la pasta con le sarde, il polipo bollito e molte altre ancora. Un’ottima e ulteriore motivazione per trascorrere le vacanze nella bella Sicilia.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/gabrilu