Documenti necessari e informazioni utili per un viaggio in Brasile

Una vacanza in Brasile è uno di quei viaggi che si prospettano come indimenticabili. Soprattutto per chi ci va per la prima volta. Per lasciare tutto lo spazio mentale all’attesa e per pregustare al meglio le delizie di una vacanza in Brasile, sarà bene organizzare il viaggio per tempo.

Quali sono i documenti necessari per un viaggio in Brasile? La risposta a questa domanda è sicuramente un’informazione immancabile soprattutto per coloro che organizzano una vacanza fai-da-te.

Tuttavia, i documenti richiesti per l’accesso al Paese non sono le uniche informazioni necessarie per trovarsi in regola con la “burocrazia di viaggio”.

I documenti fondamentali per entrare in Brasile

Passaporto – È necessario essere in possesso di un passaporto con validità residua di almeno sei mesi. È, comunque, sempre buona norma verificare l’attualità di questa informazione, chiedendo all’Ambasciata del Brasile in Italia.

I documenti necessari per i minori – Per chi viaggia con bambini o ragazzi minorenni dovrà osservare le disposizioni indicate in questo approfondimento.

Il visto è necessario per un viaggio in Brasile? – Per viaggi fino a 90 giorni a semestre di permanenza, basta il timbro che viene apposto sul passaporto all’ingresso nel Paese.

Il biglietto di ritorno – Per i viaggi di affari e per turismo, le autorità del Brasile richiedono il possesso anche del biglietto per il volo di ritorno.

Per chi viaggia con animali domestici al seguito – Chi porta in viaggio cani o gatti dovrà presentare alcuni documenti alle autorità di frontiera:

–          Certificato Zoosanitario Internazionale (CZI)

–          Certificato Sanitario per l’esportazione di gatti e cani al seguito dei viaggiatori

–          Certificato di vaccinazione contro la rabbia (per gli animali che hanno superato i tre mesi di vita)

I certificati devono essere resi legali presso una Prefettura italiana e, successivamente, presso il Consolato del Brasile.

Quanti soldi si possono portare in Brasile

Oltre il limite imposto al trasporto di contante in aereo, esiste un limite specifico di valuta che è possibile introdurre in Brasile senza alcuna dichiarazione.

Oltre i 3.300 euro è richiesta la denuncia – Il limite delle somme importabili senza dichiarazione è di R$ 10.000,00 (3.300 euro circa). Le cifre superiori devono essere dichiarate attraverso un apposito formulario reperibile in dogana.

Ora che si conoscono tutte le info necessarie sulla documentazione per un viaggio in Brasile, non resta che prenotare il biglietto aereo per le migliori destinazioni turistiche del Brasile e pensare a rendere indimenticabile il viaggio con i nostri consigli.