Sulle tracce di Hemingway a Cuba: viaggio a Finca Vigia e l’Avana

Il legame tra lo scrittore americano Ernest Hemingway e Cuba è uno dei tanti motivi che rende ancora di più l’isola un luogo ricco di fascino e bellezza. Le tracce del passaggio a Cuba di Hemingway restano indelebili nei suoi romanzi più famosi come Il vecchio e il mare, ma nonostante i tanti anni passati sono ancora perfettamente riconoscibili tanto che i luoghi preferiti dello scrittore sono oggi veri e propri santuari da non perdere in una tappa a Cuba.

La Cuba di Hemingway

Ernest Hemingway conobbe Cuba quasi per caso. Dopo aver preso casa a Key West, in Florida, nel 1924,  il romanziere aveva cominciato a spingersi sempre più a sud per seguire la sua passione per la pesca d’altura dei marlin fino a raggiungere Cuba. Era il 1928 ed egli era di passaggio da un viaggio con tutta la famiglia in Spagna. Da allora se ne innamorò e l’amore per Cuba spinse lo scrittore americano a visitarla più volte (nel ’32 e nel ‘33), fino a stabilirsi lì nel 1939.

I luoghi di Hemingway a Cuba

Nel 1940 Hemingway acquistò nei pressi di San Francisco de Paula la villa Finca La Vigia, nella quale scrisse alcune delle sue opere più note: Per chi suona la campana e Il vecchio e il mare. Quest’ultima, premio Pulitzer 1953, è influenzata dalla profonda conoscenza della vita e della psicologia dei pescatori, acquisita dall’autore durante i periodi trascorsi a Cuba. Finca La Vigia, una costruzione di fine ‘800 di architettura coloniale spagnola, a qualche chilometro a est de L’Avana, ospita oggi il museo dedicato a Hemingway. È la meta dei molti che vivono il proprio viaggio a Cuba come un’esperienza culturale, non priva di suggestioni indimenticabili. E a pochi passi dalla casa dello scrittore è ancora in attività La Terraza, il ristorante che dà sul porticciolo dal quale parte il viaggio del protagonista de Il vecchio e il mare.

Seconda, immancabile tappa di una visita a Cuba sulle tracce di Hemingway non può che essere proprio L’Avana e i suoi bar. Si sa che il romanziere soggiornava all’Ambos Mundos Hotel, ma è altrettanto noto come La Floridita (Esq. Monserrate) e La Bodeguita del Medio (Calle Empedrado) dove ancora si conserva la sua firma, fossero la principale fonte di mojito e di daiquiri dello scrittore americano. Un’occasione in più per visitare la città vecchia de L’Avana.

Per iniziare il vostro viaggio a Cuba sulle tracce di Hemingway, partite con uno dei voli diretti per l’Avana di Air Italy.