7 cose da fare per godere di Palermo in primavera

Vale davvero la pena vivere l’atmosfera effervescente di Palermo in primavera. Una buona idea potrebbe essere programmare un fine settimana oppure, se avete a disposizione più tempo, programmare almeno una settimana per un tour completo della Sicilia.

Visitare Palermo in primavera

Ecco 7 cose da fare in questa magnifica città durante la stagione più bella:

  1. Una giornata a Mondello: non si riesce bene a capire se si è in estate oppure in primavera, eppure quel che è certo è che il litorale di Mondello – che offre una delle più belle spiagge di Palermo – è quanto di più rilassante ci si possa concedere a Palermo. La spiaggia è bianca e soffice, il mare cristallino e turchese, un vero spettacolo per i sensi che invita i viaggiatori a fare un tuffo rigenerante.
  2. Un’escursione a Bagheria: conosciuta come città delle ville, Bagheria si trova a poco meno di 20 chilometri da Palermo. Passeggiare tra le sue vie dal fascino antico neogotico e ammirare le ville, la maggior parte in stile barocco, è una delle cose più belle a cui potersi dedicare. Tra le più spettacolari ci sono Villa Palagonia e Villa Butera, arricchite di sale con specchi, chiese private, affreschi, sculture, portici maestosi e giardini fioriti.
  3. Un pic-nic al Parco della Favorita – Un altro luogo di Palermo che da il meglio durante la primavera è sicuramente il Parco della Favorita, l’area verde che offre splendide passeggiate nella Riserva Naturale Orientata Regionale del Monte Pellegrino ma anche alcuni tesori del patrimonio monumentale della città come la Palazzina Cinese e Villa Niscemi.
  4. Un giro al mercato di Ballarò – Questo luogo di scambio (uno dei mercati storici di Palermo) ha origini antichissime e rispecchia l’anima arabeggiante della città, specchio di conquiste e contaminazioni del passato. Un luogo dove poter vivere, soprattutto in primavera, la Palermo dei suoi abitanti, di chi disegna l’andare quotidiano della città. Sui banconi si possono trovare pesce fresco, verdure, spezie che fanno venire l’acquolina in bocca.
  5. Una passeggiata sul molo della Cala: questo luogo a pochi passi dall’acqua del mare si fa esplorare lentamente e con dolcezza. L’ora del tramonto è la più suggestiva per ammirare il sole che di nasconde tra gli alberi maestri delle imbarcazioni. Qui si possono anche scorgere edifici storici come il Loggiato di San Bartolomeo e la chiesa di Santa Maria della Catena.
  6. Una tappa culinaria tra le specialità del street food: arancine, sfincione e cannoli sono solo alcune delle delizie da provare in un viaggio a Palermo. In primavera è piacevole mangiare passeggiando per non perdere nemmeno un minuto delle ore di sole e calde temperature. Addentratevi tra i vicoli del centro storico e perdetevi tra botteghe, chiese e angoli diroccati.
  7. Una gita in barca all’Isola delle Femmine – L’arrivo della primavera è un ottimo pretesto per raggiungere in barca l’Isolotto delle Femmine e la sua riserva naturale che comprende anche una bellissima spiaggia, in cui magari tentare il primo bagno della stagione.

Arrivare sull’isola è semplicissimo grazie ai voli per Palermo offerti da Air Italy. La città di Palermo ha un fascino senza fine che merita di essere scoperto: non perdete altro tempo e partite subito!