Spiaggia e storia: cose da vedere viaggiando alla scoperta di Olbia

La porta della Sardegna. Importante polo turistico per l’intera isola, Olbia si caratterizza per la sua ricchezza storica e culturale, della quale numerosi siti archeologici ne costituiscono testimonianza. Un viaggio ad Olbia è l’ideale per coniugare voglia di mare, natura e cultura in un’unica soluzione vacanziera.

Cosa vedere a Olbia

  • Spiagge, mare e giri in barca: distendetevi al sole in località Rena Bianca, una tavolozza di colori, sabbia bianca e mare cristallino dalle sfumature turchesi, adatto anche ai più piccoli. Uscite in barca alla volta dell’isola di Tavolara e fate kayak o snorkeling nelle favolose acque sarde.
  • Se siete amanti della fotografia lo scenario ideale per voi potrebbe essere il parco “Fausto Noce”: 16 ettari di verde nel cuore di Olbia. Con i suoi 4 ingressi, percorsi interni e servizio di sorveglianza, il parco costituisce il polmone verde della città, scelto sia dai residenti che dai turisti.
  • Gli appassionati dell’archeologia non perdano la visita al Museo Archeologico, sito che raccoglie l’immenso patrimonio culturale e archeologico della città.
  • Le Mura Puniche: durante l’epoca cartaginese Olbia diventò una vera e propria città, e furono quindi costruite delle mura di protezione. Tuttora visibile è il tratto che si trova tra Via Torino e Via Acquedotto, costituito da una muratura in grandi blocchi di granito.
  • Visita alla Basilica di San Simplicio: situata nel centro di Olbia, l’ex cattedrale in stile romanico si caratterizza per essere costruita quasi interamente in blocchi di granito locale. Con interno a tre navate e archi in conci di pietra, costituisce uno dei più importanti monumenti storico-religiosi. E’ dedicato al patrono della città, la cui festa cade il 15 maggio. Al suo interno è possibile ammirare importanti resti degli affreschi originari medievali.

Mare, natura, cultura e spiritualità, tutto in un unico viaggio. Valuta subito le migliori offerte e vola ad Olbia con Air Italy.