Chisinau: Teatro dell’opera e del balletto

La capitale della Moldavia è considerata una delle città più verdi d’Europa, ma non manca di offrire bellezze architettoniche di elevato pregio, edificate nel corso dell’epoca zarista.

Il teatro nazionale dell’opera di Chisinau è uno di questi monumenti di pregio artistico, costruito durante gli anni dell’Unione Sovietica. Il teatro ha assunto nel tempo valenza straordinaria, quasi da diventare uno dei principali teatri europei che ospitano l’opera e il balletto.

Sopravvissuto al collasso dell’ URSS, il teatro dell’opera di Chisinau fu uno dei pochi a mantenere il suo balletto, l’opera e l’orchestra. Il primo balletto si insediò nel 1957, costituito da un gruppo di danzatori moldavi, provenienti da Leningrado. In breve tempo la compagnia attirò numerosi esponenti della danza e della musica classica, arricchendo così il suo repertorio, oggi considerato tra i più completi d’Europa.

Nel 1998 il coreografo Yuri Grigorovich proveniente dal teatro Bolshoi si è unito alla compagnia, dando vita ad una serie di tournèe, largamente apprezzate in tutto il mondo.

Per visitare il teatro dell’opera di Chisinau raggiungete il boulevard Stefan cel Mare, una delle vie principali della città. Nell’antistante piazzale, più recentemente ricostruito, si trovano due bellissime fontane danzanti illuminate, particolarmente suggestive di sera, e godetevi lo spettacolo.

 

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/fri