Castello Ursino, viaggio a Catania

Un viaggio a Catania non può mancare di una visita al Castello Ursino, simbolo della storia della città e di tutta la Sicilia.

Costruito nella prima metà del 1200 per ordine di Federico II di Svevia, la struttura difensiva dalle solide mura e dalla pianta quadrata rappresentava un importante tassello di un sistema difensivo costiero.

Rispetto a quanto si può vedere oggi, il Castello Ursino, durante la sua prima fase di vita, risultava più austero e inespugnabile grazie al limitato numero di finestre, al ponte levatoio e alle mura difensive previste dall’originale progetto. Con l’avvento della polvere da sparo, l’importanza della fortificazione, vulnerabile agli attacchi con armi da fuoco d’assedio, venne meno. La struttura cadde in disgrazia, fino a diventare una prigione.

Vespri siciliani, rapimenti di regine, piemontesi, borboni, colate laviche dell’Etna: il Castello Ursino, nel corso dei secoli, è stato testimone dei fatti straordinari che caratterizzano l’affascinante storia di Catania.

Oggi il castello è sede del Museo civico della città, nel quale è conservata la collezione di opere del patrimonio dell’umanità: dai vasi attici, fino ai dipinti della collezione Finocchiaro.

Gli orari d’apertura del Castello Ursino sono i seguenti: dal lunedì al sabato, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle 14:30 fino alle 19:00. La domenica è aperto solo di mattina, dalle ore 9:00 alle 13:30.

I voli scontati Air Italy per Catania sono un’occasione speciale per visitare la Sicilia e le sue meraviglie.

Fonte immagine: flickr.com/photos/leandrociuffo/