Alla scoperta del Castello imperiale di Norimberga

Il Castello imperiale di Norimberga è il monumento più antico e importante dell’omonima città bavarese. L’inizio della costruzione del Kaiserburg, questo il suo nome in tedesco, iniziò nel IX secolo e terminò nel XVII secolo. Dopo i danni causati dai bombardamenti del 1944-45, il maniero fu restaurato secondo accurati modelli storici ed è costituito da tre sezioni:

  • Il Castello imperiale
  • Il Palazzo Comitale
  • Gli edifici comunali

La fortezza è stata la residenza dal 1050 al 1571 di tutti gli imperatori del Sacro Romano Impero. L’ultimo sovrano che dimorò nel Castello di Norimberga fu Federico III che apportò delle modifiche all’arredamento e fece ampliare nella metà del XV secolo.

Durante l’ascesa del regime nazista, il maniero fu convertito in un luogo in cui avvenivano i raduni annuali del partito. Il restauro effettuato alla fine del conflitto, mirò anche ad eliminare le modifiche effettuate negli anni Trenta sotto la direzione di Rudolf Esterer.

Dalla collina dove sorge la fortificazione si può godere di un panorama mozzafiato: provenendo dalla Hauptmarkt lo si può raggiungere a piedi lungo la Burgstrasse, dopo aver superato la Rathaus. Si percorre una salita e alla fine ci si ritrova alla torre pentagonale che risale al 1040. Superata quest’ultima si arriva finalmente al cortile, dal quale si può ammirare la città in tutta la sua bellezza.

 

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/gake