Balthus in mostra alle Scuderie del Quirinale di Roma

Le Scuderie del Quirinale di Roma avranno il piacere di ospitare dal 15 ottobre 2015 al 24 gennaio 2016 la mostra dell’opera di Balthus in Italia.

Cecile Debray, del Musée National d’Art Moderne/Centre Pompidou, è la curatrice di questa importante esposizione e sarà affiancata dalla consulenza scientifica di Matteo Lafranconi.

La retrospettiva presenterà l’operato di questo brillante pittore, che durante il ventesimo secolo dominò lo scenario artistico internazionale.

Il rapporto di Balthus con l’Italia

Balthasar Klossowski, noto con lo pseudonimo d’arte di Balthus, nacque nel 1908 a Parigi da famiglia di origini polacche. Grazie ai genitori, entrambi pittori, sin da giovane venne avviato alla formazione artistica.

Nel 1961 si recò a Roma per rivestire il ruolo di direttore di Villa Medici. Durante il suo soggiorno nella capitale ebbe l’occasione di approfondire le tecniche del disegno e dell’affresco e quelle del restauro di palazzi e giardini.

Grande influenza ebbero nella sua educazione giovanile in particolar modo gli artisti del Rinascimento toscano, primi tra tutti Piero della Francesca e Mantegna.

Le opere in esposizione

Sarà possibile per i visitatori ammirare più di ottanta dipinti, provenienti sia da musei che da collezioni private, affiancati da innumerevoli disegni e immagini fotografiche.

Lo scopo della retrospettiva

L’esposizione evidenzierà l’approccio originale e i procedimenti tipici di questo brillante artista, sempre in bilico tra passato e presente.

La mostra si soffermerà inoltre sul ruolo rivestito da amicizie, come quella di Artaud, e Giacometti, e dall’influenza dei modelli letterari (primi tra tutti “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll e  “Cime tempestose” di Emily Brontë) sul suo sviluppo artistico.

Non perdete dunque l’occasione di scoprire l’arte di Balthus in mostra presso le Scuderie del Quirinale e prenotate subito con Air Italy il vostro volo per Roma.

 

Fonte: scuderiequirinale.it