Quando andare a Sharm el Sheikh? Scopriamo il periodo migliore

Se la meta del vostro prossimo viaggio è Sharm el Sheikh, sapere quando andare è un buon punto di partenza per iniziare i preparativi che vi porteranno a scoprire questa meravigliosa fantastica meta turistica del Mar Rosso, ideale per chi ama il mare, il relax e la natura incontaminata. Prima di partire per qualunque destinazioni è sempre consigliabile informarsi bene sul periodo migliore per godersi in tutta tranquillità questa splendida oasi. Quando andare a Sharm El Sheik, dunque?

Il clima a Sharm el Sheikh

Il clima, grazie all’influsso del Mar Rosso è molto secco e mite, piovosità minima, in generale le temperature sono alte nella maggior parte dell’anno, comprese quelle dell’acqua. È quindi preferibile evitare i mesi estivi, troppo caldi per visitare e passeggiare nuove mete turistiche.

Quando le temperature raggiungono anche i 45°-50°, come nei mesi estivi di giugno, luglio e agosto è assolutamente sconsigliato andare a Sharm el Sheikh. Da settembre, invece, poco alla volta le temperature si abbassano fino a raggiungere i 20° tra novembre e dicembre. Attenzione, però, a non sottovalutare le escursioni termiche che avvengono tra il giorno e la notte: è bene mettere in valigia abiti un po’ più pesanti per evitare di sentire freddo. Tra febbraio e marzo si concentrano invece le piogge, poi in primavera le temperature risalgono gradualmente.

Quando conviene andare a Sharm El Sheik?

Se vi state chiedendo quale sia il periodo migliore per una vacanza nel Mar Rosso, alla luce di quanto abbiamo detto sul clima le stagioni ideali per andare a Sharm el Sheikh sono sicuramente la primavera e l’autunno, quando il clima è più mite. Ma anche l’inverno può essere una scelta molto suggestiva, soprattutto per chi non ha mai provato a trascorrere il Natale in spiaggia in costume.

Se avete intenzione di trascorrere una vacanza da sogno nel Mar Rosso, scegliete il periodo migliore e prenotare subito uno dei voli in offerta per Sharm el Sheikh di Air Italy.