Stagione bianca: ecco dove sciare in Piemonte

Con l’arrivo la stagione bianca, parte la caccia alla migliore meta per gli amanti di sci e snowboard. L’eMagazine vi offre una mini-guida per scopre dove sciare in Piemonte. Un viaggio attraverso i più famosi comprensori sciistici del Piemonte, alla scoperta delle località di lusso e quelle più convenienti.

Alpi torinesi

Le Alpi nell’area della Provincia di Torino possono vantare la maggiore concentrazione di comprensori e stazioni sciistiche rinomate in tutto il mondo, anche grazie alle Olimpiadi invernali del 2006 che si sono svolte sulle piste e tra gli impianti di quelle che sono state rinominate le montagne olimpiche. Bardonecchia, Claviere, Pragelato, Prali, Sauze d’Oulx, Sestriere, Usseglio e le Piccole stazioni invernali danno la possibilità di un’ampia scelta per tutte le tasche, sia per gli amanti delle settimane bianche affollate, che per gli amanti della natura gustata in completa tranquillità.

Il comprensorio sciistico della Via Lattea, che unisce gran parte delle località citate, offre un’impressionante rete di piste (ben 212) e d’impianti di risalita (72).

Le Alpi torinesi sono, inoltre, perfettamente collegate con Torino, che può essere raggiunta in aereo. Leggete il nostro approfondimento sui bagagli ingombranti in aereo se avete intenzione di portare i vostri fedeli sci o la tavola da snowboard a bordo.

Continuate a leggere la seconda parte della guida “Dove sciare in Piemonte”, per scoprire le mete più gettonate tra le Alpi cuneesi e le Alpi biellesi.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/trysil/